Carla Boto

sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai

Carla Boto - sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai

Marconi, Pd: “Alemanno svende il patrimonio dell’ex Miralanza”

Marconi, Pd: “Alemanno svende il patrimonio dell’ex Miralanza”
Svenduto ai privati. Il Pd Marconi incassa non senza ferire quella che definisce una possibile colata di “cemento o di macchine”. Al centro dell’opposizione il destino dell’ex area industriale Miralanza: “Parco Papareschi, 24 ettari, archeologia industriale, servizio pubblico, polmone verde: per anni i cittadini di Marconi si sono battuti per strappare l’area compresa tra viale Marconi, Ponte di Ferro ed il lungotevere alla speculazione edilizia ed alle colate di cemento, riuscendo più volte a bloccare questi tentativi e chiedendo contestualmente che in quell’area venissero destinati spazi a vocazione pubblica con funzioni culturali – le parole del segretario Pd Marconi Carla Boto -. Come già era avvenuto con la pregevole sistemazione del teatro India grazie alle giunte di centrosinistra. E soprattutto un impegno affinchè l’intera area venisse sistemata e resa fruibile ai cittadini, restituendo loro uno spazio di verde, un polmone verde per assicurare vivibilità e dignità ad un quartiere soffocato dal traffico e dal cemento“.

PERCORSO PARTECIPATIVO - Segretario Pd in Municipio XV che spiega quale avrebbe dovuto essere il destino dell’area: “Quando nel 2008 (con la giunta Veltroni) sembrava si stesse per arrivare ad una evoluzione nelle assegnazioni con l’acquisizione ufficiale da parte del Comune dei capannoni, allora tecnicamente ancora di proprietà del consorzio Papareschi, e la contestuale assegnazione all’Accademia d’Arte drammatica Silvio d’Amico un incendio (accidentale ? provocato ad arte da chi aveva interessi nella vicenda assegnazioni?) nel gennaio 2008 devastò i capannoni dove aveva trovato rifugio una comunità di nomadi. Da allora tutto fermo se non un andirivieni di occupazioni e sgomberi con la recinzione e la muratura definitiva degli accessi all’area per impedire altre occupazioni (palliativi in assenza di una politica di ampio respiro). Da parte dei cittadini, delle associazioni, dei partiti, negli anni successivi altre idee – come evidenzia il segretario del PD Marconi – altre proposte di sistemazione complessiva, altre battaglie per far pressione sulla nuova amministrazione di destra che si era insediata in Comune“.“

articolo pubblicato su RomaToday

Category: verde pubblico

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*