Carla Boto

sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai

Carla Boto - sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai

“Farà piacere un bel mazzo di rose…”

Sul numero 9 di Apitalia 2014 Mi frulla in testa l’attacco festoso della storica canzone di Paolo Conte “Farà piacere un bel mazzo di rose e anche il rumore che fa il cellophane…”, dedicata a Bartali, un grande del ciclismo che fu. Penso allo sport vero, al ciclismo autentico: senza doping, fatto di fatica, sacrificio personale, allenamenti pianificati e alimenti naturali… e tanto, tanto contatto con la natura. Tutto ciò, mi ricorda le buone pratiche dell’apicoltura. Chilometri macinati a pedalate, tra montagne, colline continua a leggere ...

Spiedini di pesce con carezza di miele

sul numero 7-8 di Apitalia 2014 Questa ricetta prende il via con una microstoria urbana, ambientata nell’Urbe per eccellenza: la Capitale. È un po’ la versione umile della “Gabbianella ed il gatto”. Sepulveda mi perdoni! Roma si è trasformata per densità abitativa, per urbanizzazione, per cementificazione e traffico indomito. L’habitat, con tutto quello che comporta di inquinamento, immondizia indomabile e indomata, ha determinato un adattamento dei cittadini storici, dei nuovi inurbati e del resto della fauna, quella atavica continua a leggere ...

Il racconto di una ricetta: il Pan-Carla

sul numero 6 di Apitalia 2014 Ho sempre amato i dolci da forno e i cibi sfornati più che i piatti sofisticati. Dunque, in perfetta linea con la filosofia appena enunciata, il dolce che sto per proporvi parte da ingredienti che rispondono a una visione alimentare e ambientale ben precisa. Così, tutti i componenti fanno riferimento ai dettami della cucina povera, degli alimenti naturali (cucina biologica) e fra questi dell’alimento naturale per eccellenza: sua Maestà il Miele. La “cucina povera” non è una scoperta dei nostri giorni continua a leggere ...